This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View Privacy Policy

View e-Privacy Directive Documents

You have declined cookies. This decision can be reversed.

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.

Riduzione della povertà e strategia europa 2020: conferenza annuale di EAPN

Conferenza EAPN 2015Nicoletta Teodosi, presidente del Cilap, ha dichiarato: “L'88% dei Programmi di Riforma Nazionali degli Stati membri non considerano la povertà una priorità.

In Europa l'austerità è ancora dominante e generatrice di povertà ed esclusione sociale nel 76% dei PNR”.

Bruxelles, 15 ottobre 2015 – Dopo la conferenza annuale di EAPN a Bruxelles dal titolo: “Il semestre europeo favorisce la riduzione della povertà e la partecipazione?”, Nicoletta Teodosi presidente del Cilap – Collegamento Italiano di Lotta alla Povertà, sezione nazionale di EAPN European Anty Poverty Network ha dichiarato: “Alla domanda se la Strategia Europa 2020 riduce la povertà e favorisce la partecipazione, la risposta immediata dall'analisi dei Programmi di Riforma Nazionali (PNR), incluso quello italiano, la risposta è no. Perché secondo la visione delle reti nazionali di EAPN, inclusa il Cilap, l'88% dei PNR non considera la povertà una priorità. L'occupazione è proposta come la sola soluzione per combattere la povertà. Per l’88% dei PNR la protezione sociale è vista come un costo e non un beneficio né un investimento sociale. L'austerità è ancora dominante e generatrice di povertà ed esclusione sociale nel 76% dei PNR. Oltre il 70% delle reti

contro la povertà non sono state prese seriamente in considerazione nella elaborazione dei PNR. Così com i PNR mancano di una strategia integrata contro la povertà, che supporti l'inclusione attiva, e l’accesso ai servizi di qualità e a un reddito minimo adeguato. Il 65% dei PNR sono concentrati sulla gestione macroeconomica e finanziaria non sugli obiettivi di Europa 2020, così come sono concentrati sugli investimenti, ma non su quelli sociali. Ricordiamo che la Strategia Europa 2020 prevedeva l’uscita da una condizione di povertà 20 milioni di persone entro il 2020, di cui due milioni e duecento mila in Italia. Anche per quanto riguarda l'istruzione e la formazione nel 59% dei PNR non si assicura un sistema educativo di qualità e inclusione”.

Il PNR –Programma Nazionale di Riforma – è un piano inserito all’interno del Documento di Economia e Finanza, che ogni anno fa il punto sulle riforme messe in campo dall’Italia dopo le raccomandazioni adottate dall’Unione europea per l’anno precedente.

Ufficio Stampa Cilap, Nicola Perrone, ufficio Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – www.cilap.eu

Aggiungi commento


Adesione convegno Le povertà invisibili

Iscrizione newsletter Cilap

Aderisci al Cilap Eapn Italia

modulo

Login Form

Banning Poverty

Google translate

il nostro account Twitter

Twitter

il nostro account Facebook

Seguici su Facebook

il nostro canale Youtube

Youtube