This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View Privacy Policy

View e-Privacy Directive Documents

You have declined cookies. This decision can be reversed.

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.

Cresce il Welfare, cresce l'Italia

cresce welfare

“Cresce il welfare, cresce l’Italia”:  
le organizzazioni sociali e del sociale non ci stanno e scendono in piazza,  
appuntamento a Roma mercoledì 31 ottobre 2012


Le organizzazioni sociali e del sociale non ci stanno e scendono in piazza: appuntamento a Roma
mercoledì  31  ottobre.  Il  welfare  e  i  diritti  sociali  vengono  continuamente  erosi  dai  tagli  e  dai
provvedimenti del governo. Il mondo del sociale dice basta e chiede al governo di cambiare rotta: è sbagliato contrapporre welfare e crescita economica, anzi proprio il welfare rappresenta un motore di sviluppo per far ripartire il nostro Paese.  

Appuntamento  a  Roma  mercoledì  31  ottobre:  un’intera  giornata  di  mobilitazione,  musica  e proposte  organizzata  dalla  Rete  “Cresce  il  welfare,  cresce  l’Italia”  che  raccoglie  l’adesione  di  40 organizzazioni sociali e sindacali. In mattinata sono previsti flash mob in vari punti della Capitale e un  presidio  in  piazza  Montecitorio.  La  giornata  si  concluderà  in  piazza  Farnese  dove,  nel pomeriggio, si alterneranno sul palco testimonianze dal sociale e musica.

L’obiettivo della manifestazione è quello di chiedere al governo una decisa inversione di tendenza nella  manovra  di  bilancio  2013:  basta  tagli  al  sociale  e  rilancio  delle  politiche  di  welfare  per  lo sviluppo dell’Italia. Ossia: mettere in moto una politica di investimenti nel sociale (rifinanziamento dei  fondi  azzerati:  FNPS  -  Fondo  per  la  non  autosufficienza  -  Fondo  per  l'infanzia)  che  generi

lavoro,  solidarietà,  coesione,  sostegno  alle  fasce  economiche  più  povere.  Il  governo  Monti  - spiegano  gli  organizzatori  -  ha  iniziato  il  suo  operato  comunicando  tre  parole  d’ordine:  rigore, crescita, equità. Ad oggi è stato applicato ampiamente soltanto il rigore.

Organizzazioni promotrici e aderenti:
ADA  -  Associazione  per  i  Diritti  degli  Anziani;  Altramente;  ANPAS  -  Associazione  Nazionale  Pubbliche Assistenze;  ARCI;  Arciragazzi;  ASC  -  Arci  Servizio  Civile  Nazionale;  Associazione  Antigone;  Associazione Nuovo  Welfare;  Auser;  CGIL;  Cilap-Eapn  Italia;  Cittadinanzattiva;  CNCA;  Conferenza  Permanente  per  la Salute Mentale nel Mondo “Franco Basaglia”; Consiglio Nazionale Ordine Assistenti Sociali; Coordinamento Nazionale Nuove Droghe; Federconsumatori; FISH - Federazione Italiana per il Superamento dell’handicap; Fondazione Franca e Franco Basaglia; Forum Droghe; Forum Nazionale Salute Mentale; FP-CGIL; Gruppo Abele;  Grusol  -  Gruppo  Solidarietà;  Handy  Cup  Onlus;  INCA;  IRES;  Itaca  -  Associazione  Europea  degli Operatori  Professionali  delle  Tossicodipendenze;  Jesuit  Social  Network  Italia  Onlus;  La  Bottega  del Possibile;  Legacoopsociali;  Mama  Africa  Onlus;  Opera  Don  Calabria;  Psichiatria  Democratica;  La  Rivista delle Politiche Sociali; SOS Sanità; SPI-CGIL; Stop OPG; Uisp; UNASAM; Università Del Terzo Settore.

Segreteria organizzativa:  
c/o FISH
Tel. 06.78851262
Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.facebook.com/pages/Cresce-il-welfare-cresce-lItalia/171480879624270

Aggiungi commento


Adesione convegno Le povertà invisibili

Iscrizione newsletter Cilap

Aderisci al Cilap Eapn Italia

modulo

Login Form

Banning Poverty

Google translate

il nostro account Twitter

Twitter

il nostro account Facebook

Seguici su Facebook

il nostro canale Youtube

Youtube