Newsletter n.1

Una Newsletter per la lotta alla povertà!

Permettetemi di ringraziare tutti i soci che hanno rinnovato la fiducia nel rieleggermi come presidente. Ringrazio anche Letizia Cesarini Sforza che in questi ultimi tre anni è stata Vice-presidente di Eapn e ha contribuito, insieme a Vito Telesca (membro del gruppo europeo strategie) a dare visibilità e contenuti al rafforzamento della Rete Europea di Lotta alla Povertà (EAPN) in un periodo di forte crisi, non solo economica, ma di crisi dei valori e dei principi basilari della costruzione europea. Non è stato facile in questi ultimi tre anni: le rigidità riscontrate a livello degli Stati membri le abbiamo incontrate anche nel rapporto con le reti europee e nazionali. L’allargamento non è compiuto e la crisi ha accentuato le differenze culturali e politiche: come non ricordare che in Ungheria le persone in povertà vengono arrestate per accattonaggio, ed è in costruzione un muro di separazione lungo tutto il confine con la Serbia! È l’esempio più tragico di un presente nel cuore dell’Europa. Ovviamente non dimentico la tragedia umanitaria nel Mediterraneo, di cui abbiamo parlato nell’Assemblea annuale.

Ringraziamenti particolari vanno a Massimo Crucioli, storico animatore della delegazione italiana all’Assemblea fondativa di EAPN e che da quest’anno lascia il Direttivo di Cilap, ma con il quale continueremo a confrontarci.

Grazie anche a Vincenzo Picardi che ha avuto l’idea di aprire la pagina facebook del Collegamento italiano di lotta alla povertà.

Questi mesi hanno visto il CILAP rientrare nei tavoli di confronto con il Ministero: Piano Operativo Nazionale per l’inclusione sociale, Piano Operativo Nazionale di lotta alla Povertà e all’esclusione sociale. Una condizione ex-ante posta dalla Commissione europea all’Italia: i Piani devono essere costruiti con il coinvolgimento delle organizzazioni della società civile. E quindi anche dalla rete nazionale di EAPN.

Per quanto ci riguarda il nostro contributo sarà apportato sentendo le nostre associate, ascoltando i feedback dei nostri partner, pubblicando sia sul sito, sia sulle pagine dei social quello che secondo noi possono essere i miglioramenti dei Piani e soprattutto della loro implementazione. Chiedo a chi legge i nostri testi di darci il suo contributo, di farci sapere cosa ne pensa, di inviarci informazioni e notizie sulle sue attività. Non sempre è possibile organizzare riunioni di confronto. Siamo una rete nazionale che si autofinanzia e non sempre riusciamo a garantire il rimborso spese a chi partecipa. Ci vengono incontro i social, le mail, i telefoni, attraverso i quali poterci confrontare, così come abbiamo fatto negli ultimi tempi.

Arrivederci a settembre!

Nicoletta Teodosi, presidente

leggi newsletter