Questione migranti, lettera aperta

LETTERA APERTA SULLA QUESTIONE MIGRANTI AI PARTITI, AI DEPUTATI E SENATORI
Che intenzioni avete 
Spettabili tutti,

la questione migranti è esplosa a pochi giorni dall’insediamento del governo. Ci aspettavamo qualcosa che andasse contro i migranti e puntualmente è arrivata.

Il Ministro dell’Interno, front man del governo, ha detto NO all’attracco della nave Aquarius con centinaia di persone a bordo, tra cui minori non accompagnati e bambini.

State sicuramente leggendo, attraverso i vostri account facebook le decine di messaggi indignati sulla deriva che sta prendendo questo paese.
State sicuramente anche ascoltando quello che molte organizzazioni che lavorano con e per i migranti hanno da dire.

Le vostre parole e le vostre voci devono farsi sentire di più. Fateci sapere se ci siete, se ancora possiamo contare su di voi, se pensate che la situazione attuale sia normale dialettica democratica: chi vince comanda.

Noi non la pensiamo così. Chi vince una elezione non è il padrone delle ferriere, e chi sta all’opposizione deve far sentire la sua voce, soprattutto a chi non la pensa come il Ministro dell’Interno.

È vero, siamo una minoranza, ma non abbiamo nessuna intenzione di soccombere. Se pensate di rappresentare ancora chi crede nella solidarietà, nei diritti umani, nell’accoglienza senza se e senza ma…battete un colpo. Noi vi risponderemo.

Italia, 11 giugno 2018